Assicurazioni e innovazioni tecnologiche: i trend del 2024

il nostro blog

Il settore assicurativo sta attraversando un momento di trasformazione e crescita: a guidare il cambiamento sono le innovazioni tecnologiche

In un contesto di continua evoluzione, caratterizzato da richieste dei consumatori sempre più specifiche, uno scenario globale in costante cambiamento e fenomeni climatici estremi sempre più frequenti, anche il settore delle assicurazioni si trova ad affrontare un momento di profonda innovazione. Una rivoluzione strutturale che sta ridisegnando i confini del settore, aprendo la strada a nuove opportunità e sfide inedite. Al centro di questo cambiamento ci sono le innovazioni tecnologiche, e le diverse declinazioni della tecnologia nel settore assicurativo, per migliorarlo, potenziarlo e far aumentare la competitività degli attori del mercato. La parola che identifica questo cambiamento è insurtech, formata dalle parole insurance + technology, e raccoglie praticamente tutto ciò che è innovazione technology – driven in ambito assicurativo: software, applicazioni, startup, prodotti, servizi, modelli di business.

Secondo le analisi del mercato, il comparto dell’Insurtech, valutato a 7,87 miliardi di dollari nel 2023, si prospetta raggiungere i 152,43 miliardi di dollari entro il 2030, con un tasso di crescita annuale composto (CAGR) del 52,7% dal 2023 al 2030. In Italia, l’incremento dell’interesse per la digitalizzazione si riflette nel recente report IIA “Digital Disruption: l’impatto delle tecnologie emergenti sul settore assicurativo”, nonostante il rapporto DESI3 collochi l’Italia al 18esimo posto su 27 Stati membri dell’UE, con un punteggio di digitalizzazione di 49,3 (rispetto alla media di 52,3). (fonte: insurzine.com e insuranceup.it)

Di seguito vediamo quali sono i trend emergenti più significativi.

Dall’intelligenza artificiale all’Internet of Things

L’intelligenza artificiale (IA) è una delle tecnologie più promettenti per il futuro del settore assicurativo. L’IA può essere utilizzata per automatizzare i processi, migliorare la gestione dei rischi, personalizzare i prodotti e servizi offerti ai clienti e fornire un’esperienza utente più efficiente e soddisfacente. L’Internet of Things (IoT) sta aprendo nuove possibilità per la raccolta e l’analisi dei dati. I sensori intelligenti possono essere utilizzati per monitorare in tempo reale una vasta gamma di parametri, come la salute dei clienti, le condizioni ambientali o il comportamento di guida. Questi dati possono essere utilizzati per personalizzare le polizze assicurative, prevenire i sinistri e offrire servizi di assistenza più tempestivi e mirati.

Blockchain e robotica

La tecnologia blockchain sta trasformando e trasformerà sempre più rapidamente il settore delle assicurazioni. Questo tipo di tecnologia consente di gestire e aggiornare, in modo univoco e sicuro, un registro contenente dati e informazioni in maniera aperta, condivisa e distribuita senza la necessità di un’entità centrale di controllo e verifica. Offre, in breve, un sistema sicuro e trasparente per la gestione dei dati e delle transazioni. Nel settore assicurativo può essere utilizzata per automatizzare i processi di gestione dei sinistri, ridurre i costi e migliorare la fiducia tra le compagnie assicurative e i loro clienti.

Il trend del momento in campo di intelligenza artificiale sono i chatbot, assistenti virtuali che interagiscono con gli utenti come fossero operatori umani e che li supportano durante il loro processo di acquisto, di richiesta di informazioni e di assistenza online. La diffusione di questi nuovi strumenti sta rivoluzionando diversi settori, ottenendo un notevole successo sia tra il pubblico che tra le aziende. Il loro utilizzo, infatti, permette di migliorare la qualità del servizio offerto, abbattendo contemporaneamente i costi di supporto.

Sviluppo di nuovi prodotti e sistemi distributivi

Un altro trend che combina il potenziale delle tecnologie con i nuovi bisogni che emergono tra i consumatori è quello dell’embedded insurance, ovvero le polizze “integrate” o “incorporate” vendute in combinazione con altri prodotti. Il fenomeno dell’embedded insurance sta diventando sempre più prevalente, integrando polizze assicurative direttamente nei prodotti e servizi quotidiani. Il 2024 sarà testimone di una crescita costante e progressiva di figure non appartenenti al mondo assicurativo che si integreranno all’interno della catena di distribuzione assicurativa. Settori come l’e-commerce, l’industria automobilistica, la tecnologia domestica e la sanità includeranno sempre più soluzioni assicurative all’interno dei loro prodotti, rendendo l’acquisto più semplice e offrendo una copertura personalizzata e immediata. Ulteriore esempio è il settore della salute, tema di primaria importanza in questo momento per l’Italia. L’invecchiamento progressivo della popolazione accrescerà l’attenzione degli adulti verso la sanità integrativa, con un conseguente aumento della domanda di polizze assicurative in questo ambito.

Tirando le somme, il 2024 si preannuncia come un anno di trasformazione e crescita per il settore insurtech, con la tecnologia, la sicurezza e la sostenibilità al centro delle strategie aziendali. In un contesto complesso come quello attuale, le imprese che si distingueranno saranno quelle capaci di orientarsi con una visione d’insieme e un’attitudine al cambiamento. Solo attraverso un approccio olistico e innovativo, infatti, si potranno cogliere appieno le sfide e le opportunità del futuro.

Foto © designed by Freepik

Condividi questo articolo

Guide e consigli sul argomento

Assicurazione casa e auto per i danni da maltempo

leggi articolo

Sport in sicurezza, come evitare gli infortuni

leggi articolo

Pensione, un futuro sempre più incerto per i giovani

leggi articolo

Risk management, l’attacco cyber è tra i rischi più temuti dalle aziende

leggi articolo